Satricum in Blues

TORNA ECOMUSEO CON UN EVENTO PARTICOLARE SULL’ACROPOLI DI SATRICUM
Ingresso all’evento € 5,00
Visita guidata gratuita
info e prevendita 368 288844

NON E’ GARANTITO IL POSTO A SEDERE PER CUI SI CONSIGLIA DI PORTARE UNA COPERTA DA METTERE A TERRA.

IMG-20160614-WA0061

Annunci

EMPORIUM, UN MERCATO DI 2600 ANNI FA – II EDIZIONE – LE FOTO

590px-Symposium2

SATRICUM SOTTO LE STELLE

Layout 1

 

10 AGOSTO 2014
Acropoli di SATRICUM – Borgo Le Ferriere (LT) SERATA DI DANZA, ARCHEOLOGIA E POESIA

PROGRAMMA

Alle 19,00 Visita guidata alla Mostra archeologica (punto di ritrovo ingresso museo)

dalle 20,00 Punto di ristoro a cura de “Acropoli Satricana”

Ore 21.30
Inizio evento sull’acropoli con introduzione storica del paletnologo Michelangelo La Rosa Lettura di brani tratti dal libro “Aurora” a cura dell’attore Nino Bernardini

Adattamento teatrale de “Gli Acarnesi” di Aristofane, recitato dalla compagnia dei Satricani

Danze a cura della compagnia “Danzarte” dell’associazione Tuke
Coreografia e ideazione di Margherita e Benedetta Catone Presenta Antonella Desiree Pelusi, presidente dell’associazione “Ecomuseo dell’Agro Pontino-Nuova Mater Matuta” Onlus e referente provinciale del forum ‘Salviamo il Paesaggio’

Osservazione del cielo stellato alla “moda dei Latini” guidati dal prof. Enzo Bonacci

Mostra della pittrice e costumista teatrale Marina Mangiapelo con opere esposte a Parigi

Per informazioni e dettagli chiamare al n. 392.2234551 o inviare mail ad ecomuseoagropontino@gmail.com

tabella sponsor-Recuperato

Alla scoperta dei “tesori” di Satricum

tesori di satricumVisita guidata a Villa Poniatowski e Villa Giulia.
Partenza da Latina alle ore 8.30 da Piazza del Quadrato, seconda fermata a Borgo Le Ferriere alle ore 9,00.

La mattinata sarà dedicata a Villa Poniatowski dove potremmo ammirare gli ambienti riccamente affrescati della Villa nei quali sono esposte le antichità dei centri dell’Umbria e del Latium Vetus (Satricum).

Pranzo al “sacco” libero

Nel Pomeriggio visiteremo il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.
I materiali esposti provengono dal territorio fra il Tevere e il mare Tirreno (Alto Lazio) corrispondente all’antica Etruria meridionale.

Essi sono presentati per aree geografiche relative sia ad alcune delle città etrusche più importanti (Vulci, Cerveteri, Veio), sia ad alcuni centri dell’Italia preromana (Agro falisco, Latium vetus).

A questi si aggiungono le ricche collezioni storiche collocate al primo piano della villa: oltre al nucleo antiquario proveniente dal Museo Kircheriano di Roma, la Collezione Castellani con ceramiche, bronzi e oreficerie che comprendono splendidi gioielli antichi e raffinate creazioni ottocentesche opera degli stessi Castellani, orafi tra i più noti a Roma nella seconda metà del XIX secolo.
Tra le opere esposte, figurano alcuni pezzi di particolare importanza, come il Sarcofago degli Sposi da Cerveteri, (VI secolo a.C.); la Statua di Apollo da Veio, in terracotta policroma, da poco restaurata (VI secolo a.C.) e l’altorilievo in terracotta con la raffigurazione di episodi del mito dei Sette contro Tebe, da Pyrgi, l’antico porto di Cerveteri (V secolo a.C.) con le lamine d’oro in lingua etrusca e fenicia (fine VI secolo a.C.).

Contributo di partecipazione € 20,00 (escluso ingresso al museo: intero € 8,00, ridotto € 4,00)

NOTA: L’EVENTO AVRA’ LUOGO AL RAGGIUNGIMENTO DI 20 PERSONE PAGANTI

PAGAMENTO ANTICIPATO CONTATTANDO IL N. 3922234551 ENTRO E NON OLTRE GIOVEDI’ 14 NOVEMBRE.