Chi siamo

E’ un’Associazione senza scopo di lucro, indipendente, aconfessionale, apartitica che, rifiutando ogni tipo di violenza, persegue esclusivamente il fine della solidarietà sociale mediante il quale valorizzare il patrimonio ambientale e culturale dell’Agro Pontino, promuovere la conservazione e la trasmissione della memoria storica, accompagnare le trasformazioni operate dalle generazioni presenti e future.
Fino alla sussistenza dei requisiti del D.Lgs. 460/97 l’Associazione utilizzerà la locuzione “organizzazione non lucrativa di utilità sociale” o l’acronimo “onlus” nella denominazione dell’Associazione, nei suoi segni distintivi e nelle comunicazioni al pubblico.

La finalità principale dell’Associazione è quella di istituire un processo denominato “ecomuseo”, che può considerarsi come un’interpretazione del paesaggio attraverso percorsi tematici multidisciplinari mirante a conservare, comunicare e rinnovare l’identità culturale di una comunità. Consiste in un progetto integrato di tutela, valorizzazione ed evoluzione di un territorio geograficamente, socialmente ed economicamente omogeneo che produce e contiene paesaggi, risorse naturali ed elementi patrimoniali, materiali e immateriali.
Altre finalità sono:
a)promuovere la cittadinanza attiva della comunità come custode del patrimonio, e protagonista del cambiamento;
b)contribuire a rafforzare il senso di integrazione e di appartenenza delle identità locali, in chiave dinamico-evolutiva, attraverso il recupero delle radici storiche e culturali delle comunità;
c)adottare tutte le iniziative utili alla ricostruzione delle condizioni ecologiche e del senso del paesaggio;
d)favorire le ricadute economiche atte a stimolare l’utilizzo sostenibile delle risorse (turismo, design, servizi, artigianato, prodotti tipici locali, ecc.);
e)conservare, ripristinare, restaurare e valorizzare ambienti di vita e di lavoro tradizionali, utili a tramandare le testimonianze della cultura e a ricostruire le abitudini di vita e di lavoro delle popolazioni locali;
f)mettere in campo strategie per la difesa dei dialetti locali, anche attraverso operazioni di ricerca e documentazione;
g)attivare e rendere partecipi direttamente le comunità, le istituzioni culturali e scolastiche i Musei e le associazioni locali ai processi di valorizzazione, ricerca, fruizione attiva e promozione del patrimonio culturale, sociale e ambientale, compresi i saperi tramandati e le tradizioni;
h)promuovere l’utilizzo compatibile delle nuove tecnologie, dei nuovi media (in particolar modo quelli interattivi e collaborativi), delle fonti energetiche rinnovabili e delle materie impiegate nella produzione agricola, artigianale e industriale, nonché proporre l’adozione di strategie per la riduzione al minimo della produzione di rifiuti;
i)tutelare i beni comuni quali: l’acqua, l’aria, lo spazio, l’energia, la biodiversità, il territorio ed il paesaggio, le risorse agro-alimentari, i beni artistici e culturali;
j)promuovere e sostenere le attività di ricerca scientifica e didattico-educative relative all’ambiente, alla storia ed alle tradizioni locali del territorio;
k)promuovere e sviluppare visioni e pratiche museali innovative (Nuova Museologia);
l)attivare sinergie e collaborazioni con processi ecomuseali similari in Italia e nel resto del mondo.

Annunci

0 pensieri su “Chi siamo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...